Partito Democratico Prato

il Partito Democratico di Prato intende contribuire a costruire e consolidare in tutti i comuni del territorio pratese un ampio campo riformista, europeista e di centro-sinistra, operando in un rapporto organico con le principali forze socialiste, democratiche, progressiste e promuovendone l’azione comune.

Ultime dal Blog

Manifestazione FN, in consiglio comunale ordine del giorno straordinario sostenuto da forze di maggioranza, M5S e Prato Libera e Sicura per esprimere contrarietà

Dal consiglio comunale di Prato, un ordine del giorno straordinario e trasversale per esprimere contrarietà alla manifestazione di Forza Nuova in programma per sabato 23 marzo. Dopo il benestare da parte di Questura e Prefettura e dopo l’apertura di un fascicolo da parte della Procura per apologia di fascismo, il capogruppo del Partito Democratico Lorenzo Rocchi ha presentato un ordine del giorno straordinario e urgente, sottoscritto da tutte le forze di maggioranza e anche dal Movimento 5 Stelle e da Prato Libera e Sicura.

Bosi (PD) su manifestazione Forza Nuova: “Anche il Pd sabato prossimo al presidio antifascista di piazza delle Carceri”

“Il Comitato per l’ordine e la sicurezza di Prato ha autorizzato la manifestazione di Forza nuova programmata per questo sabato. Non sono state ascoltate le ragioni dei Sindaci, delle associazioni, dei movimenti e partiti politici che, insieme a 15mila firmatari dell’appello on-line, in questi giorni hanno chiesto a grande voce che l’evento non si tenesse. Si tratta di un errore grave ed evidente. Ora la migliore risposta che possiamo dare è partecipare in tanti al presidio antifascista che si terrà sabato pomeriggio in piazza delle Carceri. Sarà una grande manifestazione pacifica a difesa dei valori sanciti nella nostra Costituzione, in cui la comunità di Prato si riconosce da sempre. Il Partito democratico sarà presente e saremo in tanti”. Queste le parole del segretario provinciale del Pd Prato Gabriele Bosi, in seguito alla decisione di Questura e Prefettura di autorizzare la manifestazione di Forza Nuova.

Scritte fasciste fuori dalle sedi Anpi e Pd, Bosi: “Alla luce di questo, chiediamo con ancora più forza a Prefetto e Questore di impedire manifestazione indegna e anticostituzionale”

“Qualcuno pensa in questo modo di intimidire il Partito democratico e l’Anpi di Prato, insieme alle numerose associazioni, movimenti e partiti politici che si stanno opponendo con forza all’organizzazione della manifestazione di Forza nuova annunciata in città per “celebrare” i cento anni di fascismo. Sappiano che a Prato, città medaglia d’argento al valor militare nella guerra di Liberazione, nessuno si farà intimidire”. Queste le parole del segretario provinciale del Partito democraticoGabriele Bosi, in seguito agli atti vandalici ai danni della sede Anpi e della sede Pd di Prato.

“La manifestazione di Forza Nuova non rispetta la Costituzione”: il Partito Democratico compatto a fianco del sindaco Biffoni

Le reazioni che si sono susseguite dopo la diffusione della notizia della manifestazione del 23 marzo organizzata da Forza Nuova, ha visto diversi esponenti del Pd schierarsi in modo compatto a fianco del sindaco Matteo Biffoni. “”La manifestazione è indetta per la celebrazione dei 100 anni del fascismo e pertanto, a mio modo di vedere, viola la Legge  645/1952 che mette in atto  la XII disposizione transitoria della Costituzione italiana – aveva scritto immediatamente al prefetto il sindaco Biffoni – Pare dunque evidente che un’iniziativa che celebra il fascismo sia in totale contrapposizione con la normativa vigente e con i principi sanciti dalla Costituzione italiana. Per tale motivo sono a chiederLe di valutare il diniego alla richiesta di autorizzazione di tale manifestazione”. Subito sono seguite le dichiarazioni del segretario Provinciale del PD Gabriele Bosi e del parlamentare democratico Antonello Giacomelli che ha presentato un’interrogazione al Governo e inviato una lettera al Prefetto Scialla.