Partito Democratico Prato

il Partito Democratico di Prato intende contribuire a costruire e consolidare in tutti i comuni del territorio pratese un ampio campo riformista, europeista e di centro-sinistra, operando in un rapporto organico con le principali forze socialiste, democratiche, progressiste e promuovendone l’azione comune.

Ultime dal Blog

Le richieste del Forum Scuola PD Prato: “Scuole aperte e test rapidi”

Rapporti con la ASL, trasporto pubblico e inclusione sono stati i temi centrali dell’assemblea organizzata in videoconferenza dal forum scuola del Pd Prato. Il forum si è riunito il 20 ottobre ed ha visto la partecipazione di iscritti, dirigenti scolastici, docenti, assessori all’istruzione dei Comuni, il Presidente della Provincia e personale qualificato della ASL.

Il Pd presenta la propria lista per le Regionali ai giardini di San Paolo. Bosi: “Ci candidiamo in Toscana per Prato”

 Si è tenuta questa mattina a San Paolo, nei giardini tra via Toscanini e via Donizetti, la conferenza stampa di presentazione della lista del Partito democratico di Prato per le prossime elezioni regionali. “Abbiamo scelto San Paolo – ha dichiarato il segretario provinciale Gabriele Bosi – perché si tratta di un quartiere densamente abitato dove la Regione Toscana ha investito risorse per oltre cinque milioni di euro tra il Distretto sociosanitario e il nuovo Piano di rigenerazione urbana. È a tutti gli effetti un esempio di come la Regione, in collaborazione stretta con i Comuni, sia da sempre attenta al territorio e alle esigenze dei cittadini”.

Alternanza tra lezioni in presenza e on-line e classi più piccole: le proposte del forum Scuola del Pd Prato

 In più di cento persone tra genitori, docenti, amministratori locali e amministratori regionali hanno partecipato agli incontri organizzati dal forum scuola del Pd Prato. Partendo dall’emergenza Covid-19, il forum ha affrontato le criticità da risolvere e i bisogni emergenti in vista della ripartenza di settembre.

Verso le regionali, Pd Prato: “Il dibattito sul futuro infrastrutturale della Toscana coinvolga sindaci, categorie economiche e sociali”

“Registriamo in modo positivo la proposta fatta da Eugenio Giani nell’intervista alla Nazione di Giovedì 11 Giugno su una nuova concertazione con Prato e i Comuni della Piana fiorentina sul futuro di questa parte importante del territorio toscano. Si tratta di un fatto importante e siamo disponibili a confrontarci sul futuro della Piana e più in generale sullo sviluppo infrastrutturale della nostra Regione. Un dibattito che deve coinvolgere i Sindaci, gli Amministratori locali, le categorie economiche e sociali, i saperi esperti e i cittadini attraverso percorsi di partecipazione aperti e inclusivi.