Partito Democratico Prato

il Partito Democratico di Prato intende contribuire a costruire e consolidare in tutti i comuni del territorio pratese un ampio campo riformista, europeista e di centro-sinistra, operando in un rapporto organico con le principali forze socialiste, democratiche, progressiste e promuovendone l’azione comune.

Ultime dal Blog

Giovedì 12 al via la Festa de L’Unità a La Querce: iniziative politiche, musica e buona cucina

Parte giovedì 12 settembre, al circolo “I Risorti” (Via Firenze 323), la Festa de l’Unità de La Querce con quattro giorni all’insegna di politica, musica, cultura e buona cucina. Si comincia questo giovedì alle 21 con la serata a cura dei Giovani Democratici in cui si discuterà di “Emergenza climatica: dal globale al locale idee green per una città che dia l’esempio”. IntervengoNO Marco Biagioni e Saul Santini per i GD di Prato, insieme alle associazioni ambientaliste di Prato. Venerdì 13 sarà la volta del ballo liscio dalle ore 21:30 con “Monica Band”.

Conferenza delle Donne Democratiche: entro il 30 settembre l’invio dell’adesione

La Direzione nazionale del Partito Democratico ha dato avvio al percorso per la costituzione della Conferenza nazionale delle Donne Democratiche. Il Partito Democratico ha invitato ogni Coordinamento territoriale a diffondere regolamento, manifesto d’intenti e moduli di adesione alla Conferenza tra tutte le iscritte e le elettrici, in modo da potersi iscrivere entro e non oltre il termine previsto dal Regolamento, ovvero il 30 settembre 2019, e poter poi prendere parte alle riunioni che si svolgeranno a livello locale e regionale. L’adesione al percorso di costituzione della Conferenza nazionale delle Donne Democratiche è aperta a iscritte ed elettrici del Partito Democratico.

Cinquecento aziende pratesi del comparto nobilitazione in attesa di ricevere gli sgravi fiscali dell’Ue: l’interrogazione di Tinagli (Pd) in consiglio comunale

Circa cinquecento aziende pratesi, attive nel comparto della nobilitazione, avranno una risposta in autunno in seguito alle osservazioni inviate alla commissione europea dalle associazioni di categoria, dalle imprese, dal Comune di Prato e dalla Regione Toscana, per includere le aziende energivore nella lista di quelle che godranno degli sgravi fiscali previsti dall’Unione Europea.  Grazie all’interpellanza urgente inoltrata al Governo dall’onorevole Pd Antonello Giacomelli, anche il Governo si è detto disponibile a sostenere questa importante richiesta del distretto.

Il Segretario provinciale Pd incontra il Prefetto Scialla. Bosi: “Continuare la lotta allo sfruttamento sul lavoro”

Si è svolto oggi l’incontro con il Prefetto di Prato chiesto la settimana scorsa dal Segretario provinciale Pd Gabriele Bosi. “Al Prefetto, che ringrazio per l’attenzione – dichiara – ho espresso innanzi tutto preoccupazione per gli scontri violenti che si sono tenuti davanti all’azienda “Panificio Toscano”, finiti anche sulla cronaca nazionale e su cui la Procura ha aperto un fascicolo per accertare le responsabilità. Ho poi sottoposto alla sua attenzione il tema dello sfruttamento sul lavoro presente nel nostro distretto, questione che deve essere affrontata in modo sistematico e non episodico. Con il protocollo del 2017 le parti sociali pratesi hanno avanzato proposte convincenti per lottare contro l’illegalità economica, proposte che la Prefettura ha poi portato avanti redigendo nel 2018 un Piano d’intesa con i Comuni della provincia per mettere a sistema i dati e le informazioni forniti dagli enti istituzionali del territorio per poter effettuare controlli più mirati ed efficaci nelle aziende – prosegue Gabriele Bosi – Ho chiesto aggiornamenti su questo percorso e ricevuto conferma, da parte del Prefetto, sul fatto che questo lavoro viene portato avanti con convinzione”.