Logo Partito democratico e Giovani Democratici

Festa de L'Unità di Prato

7-24 Luglio - Giardini della Passerella


Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con la festa de L'Unità che dal 7 luglio popolerà i Giardini della Passerella, con serate a tema, dibattiti, incontri politici, spazi dedicati ai più piccoli e, ovviamente, bar e ristorante.

Il Programma

Iniziative ed Eventi


Giovedì 07 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Gabriele Bosi, Segretario provinciale PD Prato intervistato da Carlandrea Adam Poli.

Venerdì 08 Luglio


ORE 19.15
Corri alla Passerella, corsa podistica tra la ciclabile lungo il Bisenzio e le vie del Centro Storico.

ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con il Comitato "Giovani per il sì"

ORE 21 - PALCO
“Giornalismo e opinione pubblica: una partita ancora da giocare” Ne parliamo con: Emanuele Giusti, vicedirettore de “L’Eco del Nulla”. Federico Lo Iacono, redattore de “La Gazza Ladra”. Coordina Marta Logli, Federazione degli Studenti di Prato.

sabato 09 Luglio


ORE 19.30 SPAZIO GD
InMezzoretta con Simone Barni, vicepresidente di Publiacqua.

ORE 21 - PALCO
“FUOCOAMMARE: politiche di accoglienza in Europa” Immacolata Ranucci, Giovani Democratici Prato. Matteo Gori, Presidente Gioventù Federalista Europea Prato. A seguire proiezione del film "Fuocoammare".

domenica 10 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Filippo Alessi, Assessore all’Ambiente e alla Mobilità del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
“PratoLab. Idee per Prato” Francesco Bellandi, responsabile Sviluppo GD Prato. Valerio Barberis, Assessore all’Urbanistica di Prato.

Lunedì 11 Luglio


ORE 19.30 SPAZIO GD
InMezzoretta con Nicola Ciolini, Consigliere regionale.

ORE 21.00 - PALCO
“La droga a Prato: contrastare il fenomeno oltre il clamore e l’emergenza” Intervengono: Luigi Biancalani, Assessore alla sanità e al sociale; Gabriele Alberti, Consigliere comunale Pd, Presidente commissione 5; Antonella Manfredi, Direttore del Sert di Prato; Fabiano Pesticcio, Cooperativa Incontro; Andrea Ricotti, Cooperativa Il Cenacolo; Simone Magazzini, direttore del dipartimento emergenza e area critica Azienda Usl Toscana Centro. Modera: Sara Bessi, la Nazione.

Martedì 12 Luglio - festa dell’integrazione


ORE 16.00
Laboratorio di scrittura creativa “Il viaggio” in collaborazione con Michelangelo Focosi, caporedattore di “A Few words”.

ORE 18:00
“Prato: una città, mille volti” Ne parliamo coi rappresentanti del CAIP (Comitato autonomo immigrati pratesi): Moustapha Diagne, Presidente Comunità Senegalese; Qamil Zejnati, Sopoti (Albania); Jamal Benoir, Mediterranea; Coordina: Maria Logli, responsabile integrazione e politiche sociali GD Prato.

Dalle ore 20.00 al ristorante
Sapori Etnici - cena con i sapori del mondo. Menù: Fataya (pizzette fritte a base di farina con carne macinata, cipolle o altro), Cous cous. Bevande: carcadé, ginger, pane di scimmia (frutto del baobab con latte), té alla menta. Dolci: pelié (frittelle senegalesi).

ORE 21.00 - PALCO
L’impegno del PD per le politiche sociali: la riforma del terzo settore e la legge sul “Dopo di Noi” Incontro con il senatore Luigi Bobba e le associazioni.

Mercoledì 13 Luglio


ORE 19.30 SPAZIO GD
InMezzoretta con Ilaria Santi, Presidente del Consiglio Comunale.

ORE 21 - PALCO
Il TURISMO SPORTIVO: nuove opportunità per Prato. Stefano Ciuoffo, assessore al Turismo della Regione Toscana. Salvatore Sanzo, presidente CONI Toscana. Paolo Chiappini, Direttore Fondazione Sistema Toscana. Daniela Toccafondi, assessore Comune di Prato. Luca Vannucci, consigliere delegato allo Sport del Comune di Prato. Rodolfo Tomada, referente Federalberghi Prato. Partecipano Nicola Ciolini consigliere regionale e Massimo Taiti Coni Prato. Coordina Vezio Trifoni.

Giovedì 14 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Maria Grazia Ciambellotti, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Prato e Aurora Castellani segreteria PD Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Iniziativa politica con Matteo Orfini, Presidente del PD

Venerdì 15 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Valerio Barberis, Assessore all’Urbanistica e ai Lavori pubblici del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Dialoghi sulla scuola e il suo futuro. Luigi Berlinguer, Niccolò Brunori, Federazione degli Studenti Prato, Lorenzo Palumbo, Federazione degli Studenti Prato

Sabato 16 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Benedetta Squittieri, Assessore al Personale, all’Organizzazione, ai Servizi demografici, Sistemi informativi, Innovazione tecnologica e agenda digitale del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Innovazione&Crescita: lo sviluppo parte dai territori. Con il Sottosegretario Antonello Giacomelli, l’Assessore Benedetta Squittieri, le aziende Cinello, Multidata e TT Tecnosistemi.

Domenica 17 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Simone Faggi, Vicesindaco e assessore alle Politiche per la cittadinanza e Protezione civile del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
La risposta alla Brexit: gli Stati Uniti d’Europa. Matteo Gori, Presidente Gioventù Federalista Europea Prato. Rudi Russo, PD Prato. Leonardo Zanobetti, “L’Eco del Nulla”.

Lunedì 18 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Ilaria Bugetti, Consigliere Regionale.

ORE 21.00 - PALCO
“La Radio del nostro tempo” Ne parlano Linus e Carlo Conti.

Martedì 19 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Luigi Biancalani, assessore alla Sanità del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Dibattito sul centro storico.

Mercoledì 20 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Lorenzo Rocchi, capogruppo PD nel Consiglio Comunale di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Intervista a Vasco Errani.

Giovedì 21 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Daniela Toccafondi, Assessore alla Semplificazione e alle Politiche economiche e per il lavoro del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Intervista a Luca Lotti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Venerdì 22 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Monia Faltoni, Assessore al Bilancio e alla Programmazione finanziaria del Comune di Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Intervista a Gabriele Bosi, segretario del PD Prato.

Sabato 23 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Marco Biagioni, segretario GD Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Intervista a Matteo Biffoni sindaco di Prato.

Domenica 24 Luglio


ORE 19.30 - SPAZIO GD
InMezzoretta con Simone Mangani, assessore alla Cultura del Comune di Prato e Aurora Castellani, segreteria PD Prato.

ORE 21.00 - PALCO
Iniziativa politica con Maria Elena Boschi e il Comitato Giovani per il Sì di Prato.

Il Ristorante

Tutte le sere pizza e taglieri, dalle 19.30 in poi


Giovedì 07 Luglio


Pollo e coniglio fritto

Venerdì 08 Luglio


Tortelli della Valbisenzio

Sabato 09 Luglio


Lampredotto in tutte le salse

Domenica 10 Luglio


Pecora

Lunedì 11 Luglio


Pappa al pomodoro e panzanella

Martedì 12 Luglio


Sapori Etnici - cena con i sapori del mondo

Mercoledì 13 Luglio


Lampredotto in tutte le salse

Giovedì 14 Luglio


Tortelli della Valbisenzio

Venerdì 15 Luglio


Paella e sangria

Sabato 16 Luglio


Pollo e coniglio fritto

Domenica 17 Luglio


Salsicce e fagioli

Lunedì 18 Luglio


Tortelli della Valbisenzio

Martedì 19 Luglio


Lampredotto in tutte le salse

Mercoledì 20 Luglio


Pecora

Giovedì 21 Luglio


Pappa al pomodoro e panzanella

Venerdì 22 Luglio


Pollo e coniglio fritto

Sabato 23 Luglio


Paella e sangria

Domenica 24 Luglio


Salsicce e fagioli

gabriele bosi

Segretario Pd Prato

Insieme all’estate inizia anche la stagione delle Feste dell’Unità. Un appuntamento storico e irrinunciabile della sinistra italiana, l’occasione in cui un partito intero si fa comunità e si apre ai cittadini. Saranno 15 le Feste dell’Unità organizzate dal Pd durante questa estate pratese, con un calendario di eventi che partendo dalla fine di Giugno raggiungerà i primi di Ottobre, coprendo tutto il territorio della nostra provincia: dal Montalbano alla Vallata, passando per Montemurlo e tante frazioni del Comune di Prato. Quest’anno, in particolare, torna la Festa provinciale dell’Unità, dal 7 al 24 Luglio. Una Festa che si rinnova nella veste e che si svolgerà in un luogo importante della nostra Comune: i giardini della Passerella. Tutto il Pd ha investito molta energia e un grande impegno per lo svolgimento della nostra Festa provinciale, con la convinzione che questa rappresenti un appuntamento fondamentale non solo per il nostro Partito, ma per tutta la città. Da questo punto di vista, il luogo scelto per svolgerla vuole essere significativo: saremo ospiti di uno spazio pubblico, i giardini della Passerella appunto, su cui l’Amministrazione comunale si è molto spesa a favore della sua rigenerazione e restituzione ai cittadini. Con la nostra Festa vogliamo dare un piccolo contributo in questa direzione, trasformando la Passerella in un luogo di condivisione, socialità, divertimento e confronto politico. Significativo vuole essere anche il titolo che abbiamo dato alla nostra Festa provinciale: “Si cambia”. Una importante occasione di cambiamento sarà quella fornita dal referendum del prossimo Ottobre sulla riforma costituzionale: un’occasione irrinunciabile per rendere il nostro paese e le nostre istituzioni più moderne ed efficienti. Quello della riforma sarà quindi uno dei temi al centro del confronto e del dibattito politico di questa Festa, che vedrà la partecipazione di ospiti autorevoli del nostro partito e del Governo nazionale. Oltre al programma politico, avremo due stand gestiti dai nostri volontari: la pizzeria e il bar dei Giovani democratici. Perché per noi la Festa dell’Unità è sempre stata e sempre continuerà ad essere una grande occasione di divertimento e lavoro volontario fianco a fianco, a servizio non solo dei nostri iscritti e militanti, ma di tutti i cittadini. Vi aspettiamo!

Gabriele Bosi - Segretario PD Prato

Marco biagioni

Segretario Giovani Democratici Prato

Per spiegarvi cosa sono i Giovani Democratici dovrei raccontarvi che sono l’organizzazione politica giovanile del Partito Democratico, con oltre 30.000 iscritti di età compresa tra i 14 e i 29 anni, in tutta Italia. A Prato contiamo più di 100 iscritti e siamo presenti in tutti i comuni della Provincia. Un po’ freddo, non vi pare? Allora voglio raccontarvi come mai un gruppo di ragazzi ha deciso di unirsi per fare politica insieme, in un periodo nel quale la sfiducia nelle Istituzioni e nei Partiti è forte, soprattutto tra i giovani. Noi siamo diventati Giovani Democratici perché crediamo che un mondo migliore sia possibile; perché abbiamo l'esigenza di cambiare le cose che non troviamo giuste e di dare un contributo al progresso della nostra società, attraverso valori come l'eguaglianza, la libertà e la solidarietà. Lo abbiamo fatto con la convinzione che impegnarsi in politica sia uno dei modi più alti per raggiungere tale obiettivo, proprio perché nella politica abbiamo trovato il mezzo per sentirci artefici del nostro destino. Abbiamo capito il valore della condivisione, del confronto; del mettere a disposizione le proprie competenze, capacità e il proprio coraggio a servizio del bene comune. Per noi la politica è bella perché dà a chiunque la possibilità di poter cambiare il corso degli eventi, ma lo obbliga a farlo sempre in una comunità. È questo lo spirito che ci ha sempre accompagnato in ogni nostra battaglia, anche quando veniva detto che la politica aveva ormai un ruolo marginale nella vita delle persone. Spesso chi lo dice è colui che non ha fiducia nella politica, ma credetemi quando vi dico che chi, come noi, si impegna tutti i giorni nel portare avanti le proprie idee, poi le vede concretizzarsi, anche quando risulta impossibile; e ci sentiamo utili, capiamo che la politica in realtà serve ed è bella perché è accessibile a tutti. Credo che non ci sia dimostrazione più efficace delle proposte che nel corso degli anni abbiamo portato avanti per farvi capire questo concetto. Penso a una riunione del tavolo scuola i primi di settembre 2013, quando un ragazzo condivise con noi tale quesito: “ma in una città come Prato che ha rapporti con la Cina, come mai non ci sono corsi di cinese nelle scuole?”. Da lì la proposta dell’inserimento della lingua cinese nei programmi dei licei linguistici, che l’anno successivo divenne realtà nel Convitto Cicognini. Oppure penso alla mensa universitaria che oggi potete trovare in via Magnolfi, grazie a una battaglia dei Giovani Democratici. Ma il lavoro non finisce qui, adesso ci sono importanti battaglie da portare avanti. Dopo la Brexit dobbiamo fare una seria discussione su quello che deve essere l’Europa. Credo in un continente cosmopolita, aperto alle diversità, che adotti politiche di inclusione sociale, volte a favorire la condivisione delle esperienze tra individui e tra culture. Credo che la tolleranza, il rispetto e il dialogo siano l'arma migliore per sconfiggere ogni estremismo. A Prato, che ha la fortuna di essere un mondo in miniatura, possiamo dare l'esempio. Ma la sfida più grande che ci attende è il Referendum Costituzionale, sul quale il PD si gioca tutto. Noi GD abbiamo deciso di scendere in campo e giocare la partita, ma col nostro stile di gioco: Il nostro è un Sì critico verso una Riforma che non è perfetta, ma che darà la possibilità al monil nosdo della politica di rispondere con efficacia alle esigenze di una società sempre più dinamica. La parola “dubbio” è quella che ci accompagnerà lungo questo percorso. Citando un mio pezzo sulla nostra piattaforma #NextPrato: “Mentirei se dicessi che tra i ragazzi dei GD non è presente, ma credo che sia proprio questa la nostra forza. Anzi, mi auguro che in tutti i comitati che nasceranno e nel PD stesso rimanga sempre quella scintilla di curiosità, di senso critico. È proprio il dubbio che ci sprona a capire meglio gli aspetti che non ci tornano, e che ci invita a spingerci sempre più in là, alla scoperta dei lati più nascosti della democrazia. Il dubbio ci ha permesso di creare occasioni di dibattito all’interno della giovanile, sfociate nell’impegno di creare un comitato coinvolgendo tanti (e credetemi quando dico tanti) giovani in questo nostro percorso, dove la parola “dubbio” ci rimbomberà sempre in testa: perché è grazie al dubbio che amiamo il progresso, ed è attraverso di esso che immaginiamo una società più giusta.” Di questo e di tanto altro parleremo durante la Festa de L’Unità di Prato. Date un’occhiata al programma politico e aiutateci a portare avanti queste nostre battaglie.

Marco Biagioni - Segretario GD Prato

I Nostri Sponsor


Sponsor Festa de l'Unità: Tecnosistemi
Sponsor Festa de l'Unità: CGIL
Sponsor Festa de l'Unità: Palmucci
Sponsor Festa de l'Unità: Radio Fiesole
Sponsor Festa de l'Unità: Sokom
Sponsor Festa de l'Unità: Helter
Sponsor Festa de l'Unità: Villa Fiorita
Sponsor Festa de l'Unità: Cinello
Sponsor Festa de l'Unità: Meccanica System
Sponsor Festa de l'Unità: Multidata
Sponsor Festa de l'Unità: Ristorante Virgilio
Sponsor Festa de l'Unità: Tipolitografia Bisenzio